Enrichetta Caparco è nata a Torino dove studia. si sposa e diviene madre.

 

Il focus della sua attività è però Milano, città nella quale risiede da diciotto anni.

 

Lavora come architetto e ha creato un centro per accostare il "Progetto" all'industria dell'Habitat. Il bimestrale "Archi2note" da lei diretto, le ha permesso di conoscere e intervistare fisici come Tullio Regge e grandi architetti quali Alessandro Mendini, Achille Castiglioni, Gae Aulenti.

 

A seguito dell'avvento di Internet ha ideato un protocollo informatico per la ricerca intelligente al quale ancora lavora.

E' "publicista iscritta nell'elenco speciale ma scrive da sempre per passione, "Tracce Invisibili Di Universi Paralleli" è il suo primo romanzo.

 

 


 

Da: "Tracce invisibili di universi paralleli":

Nel "grande quadro", dove il tempo non esiste, la "realtà" si concretizza in una moltitudine di configurazioni reali legate fra loro in statica perfezione, dice la nuova fisica.